Con la consapevolezza dei benefici terapeutici della cannabis e con il fatto che i millennial e le generazioni che li seguono sono diventati i principali elettori e consumatori del capitalismo, la mentalità chiusa e i pregiudizi sulla marijuana sono svaniti.

Impatto economico

Sempre più Paesi stanno legalizzando l'uso della marijuana e di conseguenza il mercato della cannabis ha registrato una crescita esplosiva negli ultimi anni. Diverse analisi di mercato indicano che raggiungerà un valore di oltre 90 miliardi di dollari entro il 2027.

Ciò potrebbe avere un impatto economico visibile in diversi settori. Primo fra tutti: la creazione di posti di lavoro. La legalizzazione della cannabis ha portato alla creazione di numerosi posti di lavoro, dai coltivatori e distributori ai dipendenti dei negozi di cannabis e delle attività correlate. Questi posti di lavoro non solo hanno favorito le economie locali, ma hanno anche rappresentato una fonte di reddito per molte persone.

Vantaggi fiscali

Inoltre, la commercializzazione della cannabis ha generato un significativo gettito fiscale per i governi. Le imposte sulle vendite e sulla produzione di cannabis hanno fornito agli Stati e ai Paesi una nuova fonte di entrate. Ad esempio, in Colorado, negli Stati Uniti, dove la marijuana a scopo ricreativo è stata legalizzata nel 2014, le tasse generate dall'industria della cannabis hanno già superato il miliardo di dollari da allora.

Turismo

La cannabis ha anche stimolato la crescita dell'industria del turismo in alcune regioni. Molti turisti visitano luoghi in cui il consumo di cannabis è legale e questo ha portato a un aumento della domanda di alloggi, ristoranti, trasporti e attività legate alla cannabis.

Uno degli esempi di città che ricevono molto turismo legato alla cannabis è Amsterdam, nei Paesi Bassi, una destinazione famosa per i suoi coffee shop dove le persone possono acquistare e consumare marijuana.

Un'altra città che ha visto un aumento di questo tipo di turismo è Barcellona, in Spagna, che ha depenalizzato il consumo di cannabis e, oltre alle altre attrazioni turistiche, ha club di erba e associazioni di cannabis (asos) dove è possibile consumare e acquistare prodotti legalmente.

Commercio internazionale

Naturalmente, per godere dei vantaggi economici di questa nuova industria, ci saranno anche delle sfide. Una delle questioni principali che i governi devono affrontare è la regolamentazione e la sicurezza. Per poter esportare e importare la cannabis, è necessario istituire solidi quadri di riferimento concordati da diversi Paesi, magari creando un organismo di regolamentazione globale che garantisca la qualità della cannabis e che l'etichettatura sia accurata rispetto al contenuto della confezione. Ciò potrebbe richiedere investimenti significativi in infrastrutture e sistemi di controllo della qualità, ma si tratta di investimenti logici visto il potenziale commerciale della pianta.

Il futuro del mercato

In termini di prospettive future, la cannabis sembra destinata a svolgere un ruolo sempre più importante nell'economia globale. Con l'aumento dei Paesi e degli Stati che legalizzano la cannabis, si prevede che il mercato continui a crescere. E soprattutto, la ricerca scientifica sui benefici terapeutici della cannabis riceve ogni anno sempre più fondi, e questo potrebbe portare a nuove scoperte o alla creazione di nuovi farmaci e a profitti da parte dell'industria farmaceutica.

Lascia un commento

it_ITIT